Yi Sicheng parla di "Yunfest" íV il festival di cinema multiculturale dello Yunnan
  2014-11-26 10:34:36  cri

Prima parte: La fondazione.

Lo Yunnan è una regione sudoccidentale della Cina, ricca di culture e tradizioni costantemente rielaborate in chiave moderna. Alessandra Madella, una dottoressa italiana che insegna storia del cinema presso il College artistico professionale di Kunming, ha deciso di partire alla scoperta del variegato panorama dei documentari sulle minoranze etniche della regione. L'accompagna in questa avventura un'amica cinese, la giovane architetta e aspirante documentarista Zhang Nanxi. Le loro domande intendono costruire un ponte tra le varie culture europee e cinesi, presentando nel modo più ampio possibile l'attivissimo mondo di produzione e fruizione di documentari nelloYunnan. Yi Sicheng che è il presente curatore di Yunfest e ha un dottorato tedesco, ha gentilmente accettato l'invito a inaugurare queste interviste.

Yi Sicheng

Nella prima parte dell'intervista si parla della fondazione di Yunfest

Alessandra Madella

 

D: Alessandra Madella e Zhang Nanxi

Y: Yi Sicheng

Zhang Nanxi

D: Quanti festival di cinema indipendente ci sono in Cina?

Y: Ce ne sono soprattutto tre. E Yunfest (il Festival di cinema multiculturale dello Yunnan) è uno di loro. Kunming ha un ruolo di primo piano nel panorama del cinema indipendente cinese.

D: Quando è stato fondato il festival del cinema dello Yunnan?

Y: Nel 2003.

D: Quali idee generali hanno portato alla sua fondazione?

Y: Per rispondere a questa domanda, devo parlarvi un po' di me e degli altri fondatori. Ho studiato antropologia visuale all'Università dello Yunnan dal 1999 al 2001, presso l'Istituto di antropologia visuale dell'Est Asiatico. L'istituto è stato creato dalla Fondazione Volkswagen come centro dedicato allo studio dell'antropologia visuale nello Yunnan. L'antropologia visuale nasce dall'unione di antropologia convenzionale e cinema documentario.

D: Da cosa nasce il suo interesse per il visuale?

Y: Dopo la laurea cercavo qualcosa di nuovo, e già provavo un forte interesse per il cinema e l'antropologia. Quando ho saputo che sarebbe stato inaugurato l'istituto, ho preso la palla al balzo e mi sono iscritto.

D: Quindi lei è stato uno dei primiíK.

Y: Sì. Gli insegnanti di teoria e pratica cinematografica per il master erano soprattutto europei: tedeschi e inglesi. Gli altri fondatori del festival erano miei compagni di classe, il che spiega perché ci siamo poi dedicati al cinema nella nostra vita professionale.

1 2 3 4
 Forum  Stampa  Email  Suggerisci
Messaggi
Dossier
• Concorso a premi sul tema "Amo studiare la lingua cinese"
Cari amici, con il continuo crescere della febbre per lo studio della lingua cinese, ora nel mondo coloro che tramite vari canali studiano la nostra lingua superano ormai i 40 milioni, ivi compresi molti italiani. La sezione italiana di RCI sta esplorando nuovi canali per aiutarvi ad apprendere e migliorare il vostro cinese in modo più facile e comodo...
Angolo dei corrispondenti
Foto
Eventi
• 60 anni della Nuova Cina
• Primo convegno letterario italo-cinese
• Amo il cinese
© China Radio International.CRI. All Rights Reserved.
16A Shijingshan Road, Beijing, China. 100040