Lo sviluppo sostenibile dei film cinesi
  2013-09-25 20:49:38  cri
Iniziamo col dire che fino al 30 giugno, il botteghino dei film cinesi ha superato i 10 miliardi di yuan, con un numero di proiezioni che ha superato quota 15 mila, quest'anno i film cinesi hanno ottenuto notevoli risultati rispetto agli anni precedenti, in particolare i 4 film da te citati in precedenza hanno avuto un successo inaspettato. "Finding Mr.Right" e "American dreams in China" hanno conquistato il botteghino con oltre 500 milioni di yuan, "So Young" con oltre 700 milioni, "Journey to the West: Conquering the Demons", più di un miliardo di yuan, segnando un nuovo record al botteghino.

Secondo i dati ufficiali, nel primo semestre, i film cinesi sono diventati protagonisti del botteghino con una cifra che ha superato abbondantemente il miliardo di yuan. La percentuale al botteghino è stata superiore al 60% del totale, mentre l'anno scorso, la stessa è stata del 48%. Finalmente i film cinesi hanno ricevuto i risultati sperati.

In una settimana, dal 29 aprile al 5 maggio, grazie dell'uscita del film cinese "So Young" e del film "Iron Man 3" , il mercato del cinema cinese ha raggiunto un nuovo record, il botteghino in una settimana ha superato i 900 milioni di RMB, equivalendo il totale dell'intero 2012.

Il risultato al botteghino dei due film è stato quasi simile, il che ha soddisfatto l'ambiente cinematografico cinese. Di fronte alle sfide lanciate dai film di Hollywood, i film cinesi stanno mantenendo una nuova tendenza di sviluppo. In realtà, a partire dal secondo semestre del 2012, i film cinesi hanno registrato un cambiamento decisivo. C'è stato infatti il primo film con incassi al botteghino superiori al miliardo di yuan, "Lost In Thailand", mentre gli incassi annuali dei film cinesi ha raggiunto quota 17, 3 miliardi di yuan. La percentuale dei film cinesi nel mercato ha superato così il 48%.

Per la prospera situazione in cui vive il mercato del cinema cinese, alcune personalità di settore ritengono che la Cina debba produrre più pellicole che diano maggiore enfasi alla cultura.

In un cinema a Beijing, molti giovani si aspettano di vedere il film "So young" girato da Zhao Wei, regista e attrice cinese. Molti critici ritengono che il film rievochi il periodo della giovinezza dei cinesi nati tra gli anni 70 e 80. La studentessa Cheng Jia, ritornata a Beijing dopo aver finito di studiare negli Usa, dice che i film cinesi raccontano sempre più e con sempre più fascino le storie di vita quotidiana.

"Negli ultimi giorni, vado spesso al cinema, giorni fa ho visto "Finding Mr.Right" che riflette le questioni dell'amore e della vita nella società moderna. Oggi voglio vedere "So young", la prima esperienza da regista dell'attrice Zhao WeiˇKsono proprio curiosa. I film cinesi di oggi iniziano a riflettere la nostra vita. In qualità di giovane nata negli anni 80, voglio avere la conferma di ciò".

Riguardo la crescita degli incassi al botteghino in Cina, il professore dell'università Tsinghua, Xiaoying analizza:

"Penso che gli incassi elevati dei film cinesi siano dovuti allo sviluppo decennale del commercio e del divertimento. Inoltre il collegamento tra i fattori commerciali e cinematografia è sempre maggiore, il film "Lost In Thailand" ne è un esempio."

L'attuale stato dei film cinesi è soddisfacente, tuttavia ciò non si può altrettanto dire del primo semestre del 2012, periodo nero per la cinematografia cinese. Sotto l'impatto dei film di Hollywood, in quel periodo la percentuale del mercato si era ridotta al 30%. In merito, La Peikang, vice direttore del diparimento dei film dell'Amministrazione Statale della Stampa e delle Pubblicazioni, Radio, Cinema e TV ha detto:

"A febbraio, la Cina e gli Usa hanno raggiunto un accordo memorandum dei film in seno alla WTO. Secondo questo accordo, su 20 pellicole, la Cina ha incrementato l'introduzione dagli Usa di 14 film a nuova tecnologia. La percentuale è così salita al 25% dall'oltre il 10%. Dopo la firma dell'accordo avvenuta lo scorso anno, i film cinesi hanno ricevuto una grande pressione. Nel primo semestre i film cinesi sono stati inferiori rispetto a quelli americani, la percentuale dei film cinesi nel mercato si è ridotta rapidamente al 30%.

Per questa situazione, l'industria cinamatografica cinese ha adottato alcume misure così da mantenere alto il numero di film e, nel frattempo, elevandone la qualità, aumentandone la diffusione e razionalizzandone il calendario in modo da affrontare con calma la sfida con i film di Hollywood. Nel secondo semestre del 2012, la Cina ha prodotto alcune pellicole eccezionali così da accrescere gli incassi cinesi a oltre 17 miliardi di yuan ed elevare la percentuale al 48%, quest'ultima superiore a quella prevista all'inizio della firma dell'accordo a febbraio con gli Usa, elevando la fiducia nei film cinesi.

I film cinesi hanno nel frattempo mantenuto una buona tendenza. Nel primo trimestre del 2013, gli incassi al botteghino dei film cinesi hanno superato i 5 miliardi di yuan con una percentuale superiore al 69%, aumentando del 30% rispetto all'anno scorso e creando un nuovo record storico per il primo trimestre.

Visto il rapido sviluppo del settore cinematografico cinese, le personalità impegnate nell'industria cinematografica stanno considerando che gli incassi al botteghino non sono il solo ed unico criterio dello sviluppo della stessa. Zhang Hongsen, direttore del diparimento dei film dell'Amministrazione Statale della Stampa e delle Pubblicazioni, Radio, Cinema e TV afferma:

"I film non sono solo una serie di cifire morte. I film hanno un'anima, hanno vita e hanno uno spirito. Ogni cifra relativa ai film è collegata alla vita, al contesto sociale i e al sentimento".

Egli ha aggiunto che i film cinesi devono innalzare il proprio livello e la qualità creativa, così da arricchire sempre più le pellicole cinesi e al contempo soddisfare la legge di mercato e contribuire ai progressi nei settori dell'industrializzazione, del mercato, dello high-tech e dell'innovazione.

Xie Fei, famosa regista cinese ritiene che i film cinesi non debbano copiare alla cieca i film di Hollywood, bensì scavare nella cultura e nello spirito della nazione e imboccare la propria strada nella realizzazione delle proprie pellicole.

"I film a sfondo culturale, seri o con tematiche artistiche di ogni nazione hanno il proprio valore, è importante che le persone ne vengano a conoscenza. Secondo me, l'arte è molto importante, ma è più importante la vista indipendente e particolare degli artisti che rappresentano la cultura nazionale. Non babbiamo imparare alla cieca da Hollywood, ma dobbiamo persistere nella cultura tradizionale della nazione e continuare su questa strada".

Xiao Ying, professore dell'università Tsinghua afferma che sugli sviluppi futuri, è importante dimostrare la connotazione della cultura e proporre film sul tema.

"Penso che i film cinesi debbano seguire da vicino due orientamenti tematici. Uno riguarda l'ambiente internazionale, si deve seguire da vicino la vita quotidiana e l'urbanizzazione; questi devono entrare nelle tematiche da proporre all'interno delle pellicole. Secondo, i film cinesi devono avere una connotazione storica e geografica incentrata sulla cultura cinese. Ad esempio il successo di Li An consiste nel dimostrare la cultura dei cinesi e la cultura tradizionale cinese facendo uso della tecnologia occidentale."

 Forum  Stampa  Email  Suggerisci
Messaggi
Dossier
• Concorso a premi sul tema "Amo studiare la lingua cinese"
Cari amici, con il continuo crescere della febbre per lo studio della lingua cinese, ora nel mondo coloro che tramite vari canali studiano la nostra lingua superano ormai i 40 milioni, ivi compresi molti italiani. La sezione italiana di RCI sta esplorando nuovi canali per aiutarvi ad apprendere e migliorare il vostro cinese in modo più facile e comodo...
Angolo dei corrispondenti
Foto
Eventi
• 60 anni della Nuova Cina
• Primo convegno letterario italo-cinese
• Amo il cinese
© China Radio International.CRI. All Rights Reserved.
16A Shijingshan Road, Beijing, China. 100040